Ful all’etiope

26 09 2009

ethiopian ful (fava bean cream with vegetables cubes) da te.

Piatto tipico egiziano, il ful medames è una ricetta a base di fave (“ful” nella lingua dell’antico Egitto), prezzemolo, aglio, cipolla e succo di limone. Particolarmente sostanzioso, è popolare in tutto il Medio Oriente come colazione saziante nei giorni di Ramadan. Oltre che in Egitto, è consumato regolarmente in Israele, Siria, Libano, Sudan, e giù fino in Etiopia e Somalia. Qui ve lo propongo nella versione etiope, preso dal bel ricettario, che vi consiglio caldamente di consultare, della IVU (un titolo come Recipes around the world non può che destare la mia più profonda ammirazione, no?)

Ful all’etiope

Potete usare anche delle fave lesse in scatola, per abbreviare i tempi di cottura. Però se le cuocete voi, è meglio! Le dosi sono per 4 persone. Da servire possibilmente con del pane injera. In mancanza, scegliete del pane arabo o una francofona baguette.

fave secche decorticate 200 g
pomodoro 1
peperoncino 1
cipolla ½
olio extravergine d’oliva 5 cucchiai
cumino in polvere 1 cucchiaino
peperoncino in polvere 1 pizzico
sale marino integrale 1 cucchiaino

Cuocete le fave in 800 ml d’acqua per 40’. Al termine della cottura aggiungete il sale. Scolatele tenendo da parte un mestolo della loro acqua di cottura. Schiacciatele riducendole in poltiglia, se necessario aggiungete dell’acqua.
Aggiungete l’olio, il cumino e il peperoncino in polvere, mescolate bene il tutto.
Lavate pomodoro e peperoncino, sbucciate la cipolla e tagliate tutto a cubetti.

1 ora circa

  • Share/Bookmark





Bad Behavior has blocked 535 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail