Brownie: variazioni sul tema

29 04 2012

chocolate brownies

Sono tornato. Un mese dopo, disintossicazione da blog, zero risposte ai commenti. Mi scuso. Zero visite ad altri blog. Scusatemi anche per questo. Rimedierò, prometto. Ma ho sentito la necessità di staccare un po’, tra casa, città e lavoro nuovi. Ora però torno più in forma che mai. E cerco di rifarmi con due variazioni sullo stesso tema. Il brownie. Sì, quella semplice torta tagliata a quadrotti, a base di cioccolato e noci, facile da maneggiare e da mangiare. Puro pragmatismo americano. Rivisitata, naturalmente, in chiave non solo vegan, ma pure salutistica. Sugar-free, niente saccarosio. Era da un po’ che non pubblicavo ricette di dolci senza zucchero, così, preso dall’entusiasmo, ho elaborato pure un’altra versione, assolutamente poco ortodossa, più morbida e umida, giapponesizzante, a base di azuki e caffè di cereali. Poi mi dite quale preferite.

Brownie al cioccolato

La farina di grano rinforzata è una miscela di farine di forza (tra cui la manitoba), ideale per la pasticceria. La trovate su Tibiona. Altrimenti una comune farina 00 andrà benissimo. L’utilizzo del miso permette di esaltare la dolcezza dell’impasto e di arrotondare l’acidità del cacao, mentre la marmellata d’arancia permette di dare morbidezza e sostanza all’impasto. L’olio di cartamo (zafferanone) lo trovate nei negozi di prodotti naturali, recente scoperta nei dolci dato che è inodore e insapore, e sopporta le alte temperature. Sostituibile, naturalmente, con olio di mais.
L’estratto naturale di vaniglia l’ho acquistato negli Stati Uniti, dove è di più facile reperimento. Sostituibile, comunque, con vaniglia naturale in polvere.
Le dosi sono per 12 porzioni.

farina di grano integrale 90 g
farina di grano 00 rinforzata 30 g
cacao amaro in polvere 60 g
lievito naturale con cremortartaro 1 cucchiaino
olio di cartamo 80 ml
sciroppo d’acero 125 ml
marmellata di arance senza zucchero 70 g
latte di soia 125 ml
scorza grattugiata di 1 arancia
spremuta d’arancia
60 ml
miso 1 cucchiaino
estratto naturale di vaniglia 1 cucchiaino
noci sgusciate 75 g

Tostate leggermente le noci in un padellino antiaderente.
Mescolate bene gli ingredienti asciutti (farine, cacao e lievito).
Mescolate bene gli ingredienti umidi fra di loro (olio, sciroppo, marmellata, latte, scorza e spremuta d’arancia, miso ed estratto di vaniglia).
Versate la miscela liquida in quella asciutta poco per volta, mescolando bene.
Aggiungete le noci e distribuite l’impasto su una teglia quadrata ricoperta con carta da forno.
Infornate per 20 minuti.
Lasciate raffreddare e tagliate a quadretti.

35 minuti + raffreddamento

 

azuki brownies

 

Brownie agli azuki

Dalla consistenza morbida, restano un po’ più umidi rispetto a quelli al cioccolato. Se li volete della stessa consistenza, aggiungete 40g di noci tostate.
Le dosi sono per 12 porzioni.

farina di grano integrale 90 g
farina di grano 00 rinforzata 30 g 
caffè solubile di cereali 35 g
lievito naturale con cremortartaro 1 cucchiaino
olio di cartamo 80 ml
sciroppo d’acero 125 ml
latte di soia 125 ml 
scorza grattugiata di 1 arancia
spremuta d’arancia 60 ml 
azuki cotti 100 g
miso 1 cucchiaino
estratto naturale di vaniglia 1 cucchiaino

Mescolate bene gli ingredienti asciutti (farine, caffè e lievito).
Mescolate bene gli ingredienti umidi fra di loro (olio, sciroppo, latte, scorza e  spremuta d’arancia, miso ed estratto di vaniglia).
Versate la miscela liquida in quella asciutta poco per volta, mescolando bene.
Aggiungete gli azuki e distribuite l’impasto su una teglia quadrata ricoperta con carta da forno.
Infornate per 30 minuti.
Lasciate raffreddare e tagliate a quadretti.

45 minuti + raffreddamento

  • Share/Bookmark


Eating Out: Kiruna

1 04 2012

camp ripan, kiruna

Non di sola soddisfazione dello spirito vive l’uomo. E così, nonostante gli splendidi paesaggi lapponi, abbiamo anche apprezzato delle pause più mondane attorno a tavole imbandite. E, se nel regno dei ghiacci e della neve non è sempre immediato trovare opzioni prive di ingredienti animali, non è stato neppure difficile trovare locali adatti alle nostre richieste.

arctic thai and grill, kiruna

ARCTIC THAI AND GRILL

Può mancare un locale thailandese anche nelle remote terre settentrionali? Per la gioia di chi ama i sapori di questa cucina asiatica, questo piccolo locale, gestito con maniere decise da tre donne originarie del Siam, propone un ricco assortimento di piatti thai preparati velocemente sul momento, tra cui numerose opzioni vegan. Il tutto accompagnato, oltre che da riso basmati, da knäckerbröd locale. Ottimo il curry con tofu e verdure.

Föraregatan 18
981 31 Kiruna
Tel. 46-980-68158

cafe palladium, kiruna

CAFE PALLADIUM

Da fuori non gli avremmo dato una lira. Una pizzeria in Lapponia che propone anche piatti libanesi? Ma dato che non è giusto liquidare i posti dal loro aspetto esterno, ci siamo entrati. Il locale è davvero strano, ma divertente. Dopo un primo ambiente da rosticceria libanese degna delle periferie berlinesi, ci siamo ritrovati in una leziosa saletta rosa con quadri degli Abba alle pareti. Sottofondo musicale della serata? Abba, manco a dirlo, per tutta la sera. Ma l’antipasto libanese e il riso con falafel sono davvero buoni. E il proprietario, fuggito da giovane con la famiglia da Beirut durante la guerra, socievole e un po’ malinconico.

Meschplan 5
981 31 Kiruna
Tel. +46-0980-13955

cafe safari, kiruna

CAFE SAFARI

Dentro una casetta di legno gialla questo caffè propone un vasto assortimento di panini e caffetteria. Il bello è che vengono preparati freschi su ordinazione. Di vegan c’è solo quello ai falafel (non fatevi spalmare il burro però, perché di ufficio), che però è decisamente buono. Potrete poi farvi preparare tutte le bevande calde con latte di soia (il mio chai latte non poteva naturalmente mancare).

Geologgatan 4
981 31 Kiruna
Tel. +46-980-17460

camp ripan, kiruna camp ripan, kiruna camp ripan, kiruna camp ripan, kiruna camp ripan, kiruna camp ripan, kiruna

CAMP RIPAN RESTAURANG

Cosa c’è di meglio che godersi un’ottima cena alla luce del sole di una sera estiva nordica? L’elegante ristorante dell’albergo Camp Ripan, frequentato assiduamente da locali, forestieri e turisti giapponesi, propone un’ottima cucina inventiva. Il menù riporta qualche piatto vegan, ma anche qualora non fosse indicato nulla, basterà indicare le vostre esigenze al gentilissimo staff del locale e vi verrà preparato un menù interamente vegetale senza alcun problema. Nel nostro caso un ricco antipasto a base di verdure, olive, cereali e legumi dal buffet, un piatto di frittelle di fagioli con patate, cipolle rosse, salsa di pomodoro e purè, e infine un dessert a base di frutti di bosco e fogli di cioccolato fondente. Il tutto innaffiato da birra Norrguld.

Campinvägen 5
981 31 Kiruna
Tel. +46-980-63000

panorama cafe, abisko

PANORAMA CAFE

Anche sullo sperduto monte Nuolja si può trovare un’opzione veg. Un semplice panino con verdure e hummus, e una vista mozzafiato sul lago Torneträsk. Il tutto nel Parco Nazionale di Abisko, 60 km a ovest di Kiruna.

  • Share/Bookmark





Bad Behavior has blocked 17489 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail