Sale in Zucca

31 10 2011

sale in zucca, turin

Torino si sta dimostrando una città davvero interessante per l’offerta di proposte vegan e vegan-amichevoli. E uno degli ultimi nati sotto la Mole è Sale in Zucca, biogastronomia vegana che ha aperto i battenti da qualche mese (da luglio, per la precisione). Arrivo ben gradito, soprattutto visto che la titolare è un’amica, Simona, particolarmente attenta anche alla scelta dei fornitori e dei prodotti utilizzati in cucina (quasi tutto bio, da notare anche l’utilizzo di posate, bicchieri e piatti in Mater-Bi). Se poi ci aggiungete che in cucina c’è un’altra amica e abilissima cuoca, Chiara (quella del Kitchen, tanto per intendersi…), il risultato non può che essere di sicuro successo.

sale in zucca, turin

Il locale è piuttosto spazioso, anche se si riempie facilmente (tenete conto che è una gastronomia con alcuni tavoli e posti a sedere, non un vero e proprio ristorante), dai piacevoli toni arancione, che lo rendono particolarmente accattivante e un po’ anni Settanta.

sale in zucca, turin sale in zucca, turin sale in zucca, turin

La cucina a vista propone ogni giorno una buona scelta di piatti stagionali segnalati quotidianamente anche sul sito. Vi troverete almeno due antipasti, tre primi, tre secondi, due contorni e uno/due dessert interamente vegetali.

L’ultima volta che ci sono stato, in compagnia di un amico, abbiamo iniziato con delle ottime crocchette di patate e piselli, seguiti da crostini di piselli all’aceto balsamico e insalata di carote con alghe e semi di girasole. A seguire lasagne appena sfornate (eccezionali), così come ottime sono le paste e i primi a base di cereali integrali.

sale in zucca, turin

Verdure di stagione (costine al limone questa volta) e un morbido e quanto mai gustoso flan di zucca hanno costituito il nostro secondo, ma anche il seitan che stava  cuocendo quando siamo arrivati aveva un aspetto assolutamente appetitoso.

A conclusione un’ardua scelta per il dessert, costituito da un invitante salame al cioccolato e un pan di Spagna farcito. Abbiamo optato per quest’ultimo, delicatamente intriso di rum e farcito con composta di albicocche e crema pasticcera.

sale in zucca, turin

Sale in Zucca è anche un negozio etico-vegan: vi troverete detersivi alla spina ecologici e non testati, prodotti per la prima infanzia, abbigliamento e libri (anche questi vegan, tra cui interessanti ricettari inglesi). Ma il punto forte è dato anche dai prodotti alimentari in vendita. Finalmente a Torino (e in Piemonte) è possibile reperire tutta una serie di golosità di non sempre facile reperibilità (se non ordinandoli via Internet), tra cui formaggi Vegusto, mopur, ricotta vegetale, burro di tofu, pasticceria vegan, cioccolato bianco e al latte di riso, invitanti creme al cioccolato da spalmare (da provare quelle di cioccolato al latte vegetale o quella arancia-cioccolato), panna montata spray e molto altro ancora. Il tutto è acquistabile comunque anche online.

Assolutamente da non perdere per chi dovesse capitare a Torino (nonché per chi ci vive), considerando anche il fatto che è comodamente situato in centro e a poca distanza dalla stazione ferroviaria di Porta Susa. 

sale in zucca, turin

Sale in Zucca
Via Santa Chiara, 45
10122 Torino
Metro: Principi d’Acaja
Autobus: Statuto Nord
Telefono: 011 5794968

Cucina: vegan biologica. 
Orari: lun-mer 10-19.30; gio 10-14.30; ven-sab 10-22.30, dom chiuso
Prezzi: EUR 6-14 bevande escluse.
Piatti vegan: tutti ottimi, tra le varie proposte, che variano di giorno in giorno, hummus, gnocchetti sardi alle cime di rapa con peperoncino, riso integrale alle verdure, lasagne ai porri, torta salata di porri e patate, tofu saltato con sesamo, straccetti di seitan al limone, broccoli a vapore in citronnette di senape, costine al limone, plumcake alla vaniglia.
Note: accessibile ai disabili; quattrozampe benvenuti; anche da asporto.

  • Share/Bookmark

Azioni

Informazioni

17 commenti a “Sale in Zucca”

31 10 2011
Barbara (14:25:16) :

Noto ultimamente che infatti Torino è una città sempre più diretta verso l’attenzione alla poliedria in tutti i suoi aspetti….Prova ne è che ci sono locali come questo dove si può decisamente andare sul sicuro senza affannarsi a cercare tra gli ingredienti se ci siano tracce di animaletti o derivati…..
Bella questa gastronomia, mi piace tanto il viso sorridente della tua amica dietro il banco :)
Barbara

31 10 2011
Titti (21:49:04) :

Sono invidiosa di Torino! Possibile che nella mia amatissima europea Milano non ci sia un ristorante, degno di questo nome, vegan? Un tempo c’erano il delizioso “Il Girasole” in via V. Monti e “Il naviglio”. Ora non c’è niente!
Comunque dobbiamo organizzare il nostro incontro. Se sarà a Milano propongo una buona pizzeria! A presto!!

1 11 2011
Sara (serendipity) (09:13:27) :

…e perchè a Milano è così difficile trovare posti così?!?! …eppure basta così poco per cucinare squisitezza veg…

2 11 2011
Elena (09:00:01) :

… delizioso, si sa mai, quella volta che continuo a dire “vengo a Torino” :-D
Se c’è rendez-vous milanese (vedi Titti) posso anch’io? Proporrei anche il mitico Govinda, con il suo vassoio tondo salato-dolce “da meditazione”…
Buonissima settimana, a presto Elena
(grazie per Sale in Zucca!)

2 11 2011
Sara (10:49:52) :

Altro motivo x visitare Torino..siete troppo avanti!!!!
@Titti…mai provato “Il grande cerchio”?Merita!Oppure i vari Mens Sana…
Buona giornata
sara

2 11 2011
Giusi (16:20:31) :

Giusto dicevamo con una amica, ieri, di fare un salto a Torino…:)

2 11 2011
My sugar is raw (21:21:27) :

Non avevo mai sentito parlare di questa gastronomia, passerò sicuramente a provare qualche piatto… grazie per la segnalazione!
Ciao
Franco

2 11 2011
Titti (23:09:02) :

Yari, mi permetto di rispondere a Elena e Sara
@Elena: ma certo che puoi esserci al rendez-vous!!!! Ci conto!!
@Sara: Il Grande Cerchio, è vero, non ricordavo. Non ci sono mai stata, è l’ex muscolo di grano, vero? Com’è? E i prezzi? Mens@Sana (conosco quello di via Teodosio, vicino a casa mia) ha preparazioni gustose ma esteticamente poco invitanti. Per un palato come il mio, abituato alla cucina vegan, non ha molta importanza ma chi vuole avvicinarsi non è consigliabile. E poi, da quando Mens@Sana ha certi “bollini” (solo commerciali) non lo frequento più…. E pensare che non avrebbe bisogno di alcun marchio ma solo esporre un cartello con la scritta “Cucina Vegan”! Grazie Sara delle indicazioni!! ;-)

@Yari: scusa l’invadenza!!!

3 11 2011
Yari (00:48:05) :

@Barbara
Lei è l’artefice di gran parte dei piatti ;-) Per fortuna Torino si sta dimostrando effettivamente molto ricca di stimoli.

@Titti
Il Girasole è stata davvero una grave perdita, ci capitavo spesso a pranzo quando ero a Milano per lavoro. Confermo, come ti suggerisce Sara, Il Grande Cerchio, che è davvero ottimo. Non economico, ma si merita ogni euro che ci si spende. E invadi pure, nessun problema!

@Sara (serendipity)
Consiglio anch’io Il Grande Cerchio, come suggerisce Sara più in basso, se non l’hai ancora provato… E il brunch domenicale da La Sana Gola!

@Elena
Buono il Govinda, anche se l’ho solo provato a pranzo… Entro inizio dicembre combiniamo, promesso… A Milano che è a metà strada, OK? Poi ci mettiamo d’accordo anche con Titti.

@Sara
Per fortuna per quando riguardo l’offerta veg Torino è davvero all’avanguardia in Italia. C’è da dire che il vegetarianesimo a Torino vanta una lunga tradizione, ho scoperto da poco che già negli anni Venti del Novecento esisteva un ristorante vegetariano in città.

@Giusi
Se lo fate avvisatemi, mi raccomando!

@My sugar is raw
Ciao Franco, provala assolutamente, ne vale la pena!

3 11 2011
Alessandra (21:49:28) :

E’ molto bello vedere locali come questo aprire e ricevere buone recensioni. Sicuramente ce ne sono sempre di piu’, e le offerte di prodotti sta aumentando. Ce ne vorrebbe uno in ogni quartiere delle grandi citta’ infatti, perche’ questi posti attirano anche i non vegetariani se la cucina e’ buona ed etica :-).

Se torno a Torino ci andiamo insieme, va bene?

Ciao
Alessandra

6 11 2011
Yari (23:12:41) :

@Alessandra
Per fortuna sì, tra l’altro, poco tempo dopo l’apertura di Sale in Zucca, ha inaugurato anche un nuovo ristorante vegetariano a Torino (che devo ancora provare). Di sicuro ci torniamo insieme, se ricapiti a Torino, tra l’altro non è distante da dove avete soggiornato a maggio.

4 06 2012
gianni (18:08:55) :

…sono andato in incognito e chiara non mi ha riconosciuto, fateci un salto non vi pentirete, buon appetito!

20 06 2012
Yari (23:50:41) :

@gianni
Ma anche da te si mangerà sicuramente benissimo! Non vedo l’ora di venire, entro agosto passo!

24 09 2012
ANNA ASSOM (21:34:50) :

per titti. scusa ma a Milano c’e un bellissimo ristorante vegano che si chiama il grande cerchio in via buonarroti 8 dove ti fanno anche il muscolo di grano che e’ molto buono..

2 10 2012
Yari (22:46:49) :

@ANNA ASSOM
Concordo, si mangia divinamente Al Grande Cerchio.

24 06 2013
Spadellata di “pollo” vegan e asparagi | IL CUCCHIAIO DI LEGNO (17:08:46) :

[…] vegan Ratatouille che aprirà i battenti il 1° luglio in Corso Tortona, 2 (così come da Sale in Zucca, attualmente chiuso per rinnovi, ma in riapertura entro fine luglio). Il gusto? Assolutamente […]

6 10 2013
Ratatouille | IL CUCCHIAIO DI LEGNO (23:51:15) :

[…] letto di due posti aperti da amici. Uno era la Pasticceria Delizi di Silvia e Fabrizio, l’altro Sale in Zucca, aperto due anni fa da Simona, coadiuvata dal suo compagno Stefano. Il primo aveva chiuso a inizio […]

Lascia un commento

Puoi usare questi tag : <a href="" title="" target=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <code> <em> <i> <strike> <strong>




Bad Behavior has blocked 1732 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail