Polpette di miglio e radicchio

28 07 2007


Si nota che la voglia di cucinare d’estate mi passa un po’? ;-) E anche il blog ne risente, dato che non ho praticamente più pubblicato nulla di nuovo da circa tre settimane. Non mi resta che correre ai ripari e proporre un primo piatto a base di uno dei miei cereali preferiti: il miglio (sarò stato un canarino in una vita passata…). Il miglio è uno degli alimenti più ricchi di sostante minerali, nella fattispecie ferro, magnesio, fosforo e silicio. Inoltre è privo di glutine e adatto quindi ai celiaci.Ingredienti per 4:

miglio 200 g
radicchio rosso 2 cespi
cipolla rossa 1

farina di frumento integrale 4 cucchiai
dado vegetale granulare senza glutammato 1 cucchiaio
olio extravergine d’oliva 5 cucchiai
prezzemolo 3 ramettiTempo di preparazione 1h 05′
Stagionalità: tutto l’anno

Portate a ebollizione 400 ml circa d’acqua. Versate quindi il dado vegetale in modo da ottenere del brodo.
Nel frattempo lavate il miglio e tostatelo in padella con 1 cucchiaio d’olio. Aggiungete il brodo, riportate a ebollizione, e lasciate cuocere 15′ a fiamma bassissima. Spegnete e lasciate riposare 5′.
Tagliate la cipolla a fette sottili e soffriggetela in 2 cucchiai d’olio. Tagliate il radicchio a strisce sottili e aggiungetelo alla cipolla. Lasciate cuocere a fuoco basso per 15′, mescolando di tanto in tanto.
Unite quindi il miglio alle verdure, aggiungete prezzemolo e farina e mescolate per ottenere un impasto consistente. Formate delle polpette e fatele rosolare in 2 cucchiai d’olio, facendole diventare croccanti.

  • Share/Bookmark


Cena vegan # 3

17 07 2007

Terzo appuntamento con la cena vegan per amici non-veg, tenutasi sabato 30 giugno. Si sarebbe dovuta tenere nella casa nuova di una mia amica, che purtroppo è stata male all’improvviso. Ma niente panico: l’evento si è spostato a casa mia!
Aiutato dalle solerti mani di Romina e del suo novello fidanzato Giuseppe, siamo riusciti in poche ore a preparare un menù decisamente apprezzato.Come aperitivo, con un buon spumante (di casa Valda), una focaccia lievitata naturalmente con pasta madre (quella di Vera), con triplo condimento: pomodori piccanti, tofu e fagiolini, e un mix di verdure.

Una volta seduti, un tris di antipasti: arancini di riso alle zucchine e spinaci, zucchine tonde ripiene di tofu e basilico…


…e il classico seitan tofuné.


Si prosegue con un timballo di riso basmati all’indiana…


…e con uno sformato di ceci accompagnato da paté di olive.


Per concludere, una tavolozza di dessert: “sfere” di noci e cioccolato, fondente di cioccolato con crema alla vaniglia e sorbetto di albicocche e spumante.

  • Share/Bookmark


Tzatziki

6 07 2007

Finalmente anche a Torino sembra essere arrivata l’estate, e per ora il clima si sta mantenendo decisamente piacevole: cielo terso e azzurro, sole caldo, poca afa… Insomma, il clima ideale per piatti leggeri, rinfrescanti e gustosi (peccato solo dover stare in ufficio!). Il tzatziki, la tipica salsa greca a base di yogurt e cetrioli, è un modo interessante per iniziare il pasto, e in questa versione è davvero l’ideale dopo un allenamento in palestra, ricco com’è di proteine e povero di grassi.

Ingredienti per 4

cetrioli 2
aglio 2 spicchi
tofu 300 g
latte di soia 100 ml
aceto di mele 1 cucchiaino
sale marino integrale

Tempo di preparazione 45′
Stagionalità: giugno-settembre

Lavate, sbucciate e tagliate a fette i cetrioli. Metteteli in un colapasta, cospargete le fette con un pizzico di sale marino integrale e teneteli 30′ a riposo per fargli perdere l’acqua in eccesso.
Ritirate quindi le fette, sciacquatele velocemente e frullatele. Togliete il frullato di cetrioli, e passate nel mixer o nel frullatore l’aglio a fettine, il tofu e il latte di soia. Frullate fino a ottenere una salsa omogenea. Unite la poltiglia di cetrioli, un pizzico di sale e l’aceto di mele. Mescolate. Decorate con qualche fettina di cetriolo.
Si può mangiare così al naturale, spalmato su del pane integrale tostato, o usato come pinzimonio con le verdure.

  • Share/Bookmark


Zuppa di cipolle e ravanelli

1 07 2007

Confidando in un inizio estate non particolarmente caldo, seguire l’usanza macrobiotica di una zuppa prima di cena, è un ottimo modo per reidratare il corpo dai liquidi persi durante la giornata.
Ecco una versione velocissima da preparare anche un po’ in anticipo, dato che si può consumare tiepida.Ingredienti (per 4)

alga wakame 10 cm
cipolla 1
ravanelli 8
miso d’orzo 1 cucchiaio
zenzero in polvere 1 cucchiaino

Tempo di preparazione: 35′
Stagionalità: aprile-agosto

Ammollate l’alga in acqua per 10′.
Lavate le verdure, tagliatele a fette sottili.
Scolate l’alga e tagliatela a pezzi sottili. Fatela bollire in 6 tazze d’acqua.
Al momento dell’ebollizione versate le cipolle e i ravanelli. Fate bollire a fuoco basso per 20′.
Trascorso questo tempo, prendete un po’ di brodo e scioglieteci il miso, riversate in pentola e fate sobbollire qualche secondo. Spegnete.
Aggiungete lo zenzero e servite in coppette individuali.

  • Share/Bookmark





Bad Behavior has blocked 242 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail